Archivio di ottobre 2014

fiera d’autunno

mercoledì 29 ottobre 2014

gazebo unitre ott. 2015 Anche quest’anno la fiera d’autunno ha visto la presenza del gazebo Unitre con l’esposizione dei lavori dei nostri laboratori, sempre molto ammirati dai molti visitatori, eccovi una foto

La cappella di San Michele – 29 settembre 2014

giovedì 23 ottobre 2014

Durante la festa di San Michele, con i tradizionali festeggiamenti organizzati dal borgo in modo pregevole e divertente, ho potuto ammirare la cappella dedicata al Santo. Sono stati fatti parecchi lavori, esternamente e internamente per mantenere  l’edificio in splendida forma. Le pareti tinteggiate di fresco, le conferiscono un aspetto lindo e luminoso all’interno; i colori caldi, pastello, forniscono all’esterno un aspetto elegante e accogliente. Grazie a nome di tutti noi volpianesi al gruppo di volontari che si occupano della cappella con tanta dedizione e passione.

Mi permetto di fornire alcune notizie sulla chiesetta di cui non si  conosce l’esatta data di costruzione , ma sembra dagli archivi diocesani, che risalga alla fine del 1600 circa. L’affresco dietro l’altare pare sia del 1685, secondo una relazione redatta durante una visita pastorale. Riprende  una Madonna con il bambino in braccio, in atto di porgerle una rosa;  ai piedi sulla sinistra l’immagine di San Michele, in atto di uccidere il drago e sulla sinistra c’è l’immagine di un domenicano, accompagnato da un cane con una torcia in bocca. Subito ho pensato a San Domenico, poi mi ha colpito l’immagine del cane con un plico in bocca arrotolato. Sono risalita ad una tesi di laurea di una studentessa di San Benigno, in cui chiariva la figura del domenicano: é San Domenico di Guzman, spagnolo, rappresentato nell’iconografia in compagnia di un cane che regge una torcia. Il Santo nacque nel 1170 a Calernega  (Spagna) e morì a Bologna nel 1221, dove fu sepolto. Fondò l’ordine dei predicatori erranti, sacerdoti che si spostavano di villaggio in villaggio per portare la parola di Dio. Fu incaricato dal Papa di combattere l’eresia catara nel sud della Francia e prestò la sua opera ad Avignone, Carcassone.ecc.  Non é un santo molto conosciuto: è protettoree degli astrologi, spesso rappresentato con una stella in fronte, ma più comunemente accompagnato dal cane con la torcia. E allora perchè scegliere proprio quel santo per la cittadina di Volpiano e legarlo alla figura dell’Arcangelo Michele? Forse fu una richiesta specifica del commitente della cappella, quella di rappresentare il santo? Oppure , piuttosto azzardata, l’ipotesi che il Santo possa essere passato da Volpiano, in epoca remota…..percorrendo la via francigena, che dalla Francia, attraverso il Piccolo San Bernardo, portava in Italia? Perchè a distanza di tanti anni dalla sua morte,avvenuta nel 1221,  rappresentare quasi quattrocento anni dopo la sua figura, nell’esecuzione dell’affresco? Valentina, l’esecutrice della tesi sulle cappelle di Volpiano, non ha trovato collegamenti o documenti che ne spiegassero la realizzazione e la scelta delle figure raffigurate. Sarebbe bello approfondire l’argomento con qualche studioso.

Bello anche il quadro appeso alla parete, di grosse dimensioni, ovale, che rappresenta San Michele, in procinto di uccidere il demonio e sullo sfondo un profilo della città di Volpiano, con i suoi due campanili, eseguito da Giuseppe Serra, datato 1879, o 1872? con dedica ” Alla mia città, Giuseppe Serra”. Il San Michele dipinto dal Serra é riconducibile alla figura del Santo eseguita da Guido Reni nel 1585, ritenuta una delle più belle esecuzioni dell’Arcangelo.

Chi era Giuseppe Serra? Un pittore dell’800 piemontese, presumo. Non ho trovato traccia di lui nel catalogo dei pittori piemontesi, ma vorrei approfondire la ricerca. Quella dedica poi “alla mia città” fa intendere che sia vissuto a Volpiano, se non addirittura nato. Altro argomento da sviluppare. Non si finisce mai di imparare e di conoscere il nostro territorio e gli interrogativi si moltiplicano.

“Per crescere bisogna guardare avanti senza paura, ma occorre, nello stesso tempo, conoscere e capire bene la propria storia Le esperienze delle persone che ci hanno preceduto, che ci hanno voluto bene, le loro speranze, le loro prove, sono un importante punto di riferimento per la nostra vita” per questo mi faceva piacere condividere con Voi queste mie scoperte e richiedere il Vostro contributo su eventuali notizie o ipotesi.

Alla prossima cappella!

 

Franca Furbatto

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Franca Furbatto

 

EPPUR SI MUOVE…

mercoledì 15 ottobre 2014

 

 

Non più di un mese fa, su questo stesso blog, con il titolo “discariche a cielo aperto”, avevo denunciato lo scarico abusivo di materiale vario, in particolare di vetri blindati di un noto istituto di credito.

L’area interessata era quella al fondo di via Leinì, che dall’Oasi San Francesco si propaga in due stradine che si inoltrano nella campagna.

Ebbene LA ZONA E’ STATA BONIFICATA!

Rimane solo una piccola traccia a circa 50 metri verso i laghetti.

Questo è sicuramente un buon risultato e invoglia persone che, come me, desiderano preservare, per quanto possibile, l’ambiente per le future generazioni.

Noi tutti dobbiamo e possiamo in qualche modo contribuire, identificando i maleducati e incivili che ora riprenderanno a insozzare le sponde della bealera.

Non arrendiamoci, lottiamo, non siamo soli!

Le istituzioni volpianesi ci aiutano .

 

Michele Viola

 

violenza, stalking femminicidio: cosa sono cosa possiamo fare

domenica 12 ottobre 2014

Visto che nel programma del comune inserito da Margherita c’è scritto “da confermare” vi confermo che venerdì 17 alle 21 ci sarà, presso la Polivalente, una serata con questo tema. Un tema serio, delicato, non facile, né per chi è vittima nè per chi vuole aiutare le vittime. Interverranno persone che da anni si occupano di questi problemi, speriamo di avere la presenza anche di persone che operano a Volpiano. Siete tutti invitati, non è un tema che riguarda SOLO le donne, vi aspettiamo.

 

locandina-

“Saluto l’associazione UNITRE”

domenica 12 ottobre 2014

 

Piazza San Pietro è completamente invasa da una folla esultante quando la Papa-mobile inizia il percorso prestabilito.

 

“Francesco, Francesco”! L’urlo è tale che il Papa si volta, la vettura si ferma e il saluto viene indirizzato al nostro gruppo, mentre una suorina indiana approfitta per porgerGli una bimba che il Pontefice prende tra le braccia.

IMG_2067

La nostra presidente, Margherita, con abilità riesce a far pervenire al Papa alcuni documenti

 

I volti impassibili delle guardie svizzere rivelano un’ impercettibile preoccupazione. Chi sono questi fanatici? Sono i Volpianesi! Gente dura e implacabile che alzatasi alle 5 del mattino, dopo un breve viaggio in autobus, durante il quale ha potuto ammirare il cielo rosa dell’ alba che spuntava dietro i colli capitolini, alle 7 era già in Piazza San Pietro in pole position.

Durante l’attesa, comodamente seduti, complice una splendida giornate piena di luce che rende l’azzurro del cielo abbagliante, mentre contempliamo la maestosità della piazza e della Basilica, ci pervade un’emozione che, rendendo lo spirito più leggero, ci fa sentire in armonia con il respiro dell’universo.

IMG_2069

Ma ecco al passaggio del Papa il nostro gruppo esulta e scatta come una molla a dimostrazione che non è l’età ma l’entusiasmo quello che conta!

 

Il Pontefice benedice, si ferma, rivolge il Suo saluto, riparte e ritorna; il volto sempre sorridente, disponibile, trasmette tanta serenità e la folla acclama, prega. Si diffonde un’energia positiva che si espande, raggiunge i cuori e per un attimo, magicamente, si accende il lume della speranza: possa questa forza diffondersi fino a sconfiggere il male che ovunque si annida.

Nel plico che Margherita ha consegnato, c’è un libro con illustrazioni di Volpiano e un gagliardetto, e al termine della funzione il Papa ringrazierà specificatamente l’associazione UNITRE.

Il pomeriggio continua con la visita ai musei vaticani ed infine in religioso silenzio, la contemplazione della Cappella Sistina.

cappella-sistina-giudizio-universale-capolavoro-di-michelangelo-buonarroti

Certo l’organizzazione è efficiente, ci sono le guide ma i corridoi, le scale, i cortili sono ampi , però nessuno si arrende!

 

La giornata romana volge al termine e il nostro gruppo torna a rigenerarsi nelle verdi colline dei Castelli Romani, assaporando i vini locali e riposando al lieve soffio del ponentino.

 

Il giorno dopo è ufficialmente riservato al Colosseo e ai Fori imperiali. Poi con il passo che caratterizza la gente di Volpiano e dintorni, si continua con il Campidoglio, il Vittoriano, Via del Corso. I più audaci si spingono fino a Piazza del Popolo. Sempre a piedi naturalmente, come delle frecce (Rosse).

Ed è con il Frecciarossa che il nostro viaggio termina. Gente simpatica, sempre allegra, forse troppo se vista dai pendolari del Frecciarossa! Ma va bene così! Arrivederci alla prossima occasione.

Daniela Boscarato.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

GITA A ROMA

sabato 11 ottobre 2014

DSCN0129Carissime/i

Da pochi giorni siamo tornati da  Roma e il ricordo è ancora chiarissimo.

L’entusiasmo  e l’emozione  per il  Papa, il  cielo azzurro con un caldo sole, e il nostro gruppo………..:  rumoroso e chiacchierone   hanno fatto sì che questi giorni   sono passati in un baleno, si sono create nuove amicizie e  consolidate quelle già esistenti.

A me è piaciuto tantissimo. E a Voi??

scrivete le Vostre impressioni   e pubblicate  le Vostre foto.

MANIFESTAZIONI OTTOBRE 2014

domenica 5 ottobre 2014

ven 3   Presentazione libro  di Bulst su Guglielmo da Volpiano  c/ Circolo dei Lettori di Torino – mattinata

ven. 3 Concerto-  Quintetto Regio –  presso la Sala Polivalente  ore 21  con  mostra  violini di Martina

sab. 4 Presentazione del libro di Bulst ore 21 in Confraternita

sab. 4 Gran prix judo  presso Palazzetto di Leini  - dal mattino

dom. 5 Gran prix judo presso Palazzetto d Leini – dal mattino

dom. 5  S.Messa ore 10 a seguire  Processione della Madonna del Rosario per le vie del centro.

dom. 5  Raduno Annuale nordic walking  - sentieri della Vauda

da ven. 10 a  dom. 19 I LUOGHI  DELLE PAROLE 2014  -  vedere  pubblicazione  dettagliata

sab. 11  Incontro con Bruno Gambarotta – Chiesa Confraternita  ore 18

sab. 11  Serata danzante ore 21 – sala Polivalente – organizz. Volpiano in Festa

dom. 12  Spettacolo teatrale a cura delle Orme in viaggio – Ssala Polivalente  ore 21

ven 17  Incontro sullo stalking  - organizz. Gruppo Donne   –  Sala Polivalente ore 21   – da confermare

sab. 18  Esibizione della fanfara  del bersaglieri Lamarmora di Torino  alle ore 12  da P.za Cavour a P.za Madonna delle Grazie.

sab. 18  Concerto della fanfara  dei Bersaglieri di Chieri  presso Sala Polivalente ore 21

dom. 19  Castagnata  agli Anni Azzurri  con ospiti –   Residenza, Proloco , Unitre  - pomeriggio

mart. 21  Incontro con l’autore  -Palazzo Oliveri   ore 21  con Giusi Ferrero Merlino – GianPaolo Castellano – Marco Sartori

ven. 24   Musica Soul  con Soul Quartet  presso Sala Polivalente ore 21

sab. 25 PULIAMO VOLPIANO  -  a cura di Amministratori e Cittadini  - pomeriggio  ore 14,30

sab. 25  Serata danzante –  ore 21 Sala Polivalente   organizz. Volpiano in Festa

dom. 26   Donazione sangue  Ambulatorio P.za Cavour   a cura dell’Avis

dom. 26  DA LI’ A LA’  - Fiera autunnale   –  Presente  assoc. Mondo d’Arte  con il Concerto   -Pietro Nasi

dom. 26  Donazione sangue – org. AVIS  c7 Poliambulatorio

mart. 28 Incontro con l’autore  - Palazzo Oliveri ore 21  con  Elisabetta Signetto   e Giovanni Canavesio

ven. 31   Festa  dei Santi  con i ragazzi  in Oratorio