Archivio di aprile 2013

BIALERA DI VIA COMMENDA

lunedì 22 aprile 2013

IMG_0980

Questa mattina nella bialera che costeggia via Commenda si poteva osservare questo ammasso di schiuma che si riversa  anche  nel   Rio San Giovanni.

E’ un evento non nuovo per noi che percorriamo abitualmente quel tratto, in particolare dopo giorni di pioggia.

E’ un inquinante che proviene dalla Vauda e date le proporzioni è facilmente visibile e in molti l’hanno constatato, ma il fenomeno si ripresenta puntualmente.

PASSEGGIATA ALLA CONSOLATA

sabato 20 aprile 2013

 GIOVEDI’ POMERIGGIO 18 APRILE, CIELO AZZURRO  E CALDO ESTIVO:  una quarantina di associati   Unitre e non solo, con una super-guida , partono da piazza Madonna per  una passeggiata a Torino.  Siamo così vicini a questa città che ci sembra  di conoscerla benissimo ma non è  così, continuiamo a stupirci  e  restarne affascinati tra  commenti positivi e scambi di opinioni.

Siamo arrivati a piazza Catello.  affollata di gruppi e ragazzini in gita. Breve  fermata sugli scaloni di Palazzo Madama,  visita a San Lorenzo, San Domenico,  Corpus Domini e alla scoperta di  angoli e curiosità  tra le viuzze di una vecchia Torino, piazza del Municipio con le sue luci  d’autore rimaste lì fin  dal periodo natalizio in onore della Francia  per questo periodo di “Torino incontra la Francia ”

Quanti aneddoti e racconti a noi sconosciuti!!    e…  passegiando piano piano siamo arrivati  alla Consolata,  per chi voleva si poteva salire sulla  torre del  campanile , sosta in Santuario   per una preghiera e  spiegazioni dettagliate  e  chiare .

Per finire  un’abbondante  porzione di  fritto misto e altro…..  nei locali dell’accoglienza del Santuario della Consolata.. 

Tutti d’accodo e soddisfatti  siamo tornati  a Volpiano verso le 22,30 ( ci sembrava di essere andati lontanissimo )  promettendoci di ritornare in altri angoli di Torino, per valutarne l’evoluzione e scoprirne  le cose più nascoste.

MANIFESTAZIONI APRILE 2013

giovedì 4 aprile 2013

Un caro saluto a tutti.

dom. 7    Mercatino dell’usato  in  P.za Madonna della Grazie – tutto il giorno  organizz. Gruppo Alba

dom. 7    Nido aperto – apertura asilo  nido comunale ore 9 – 12,30

sab 13     Galà della Coppa Canavesana gara  di sci  – sala  Polivalente  ore  20 cena e premiazione  organ. Sci Club

dom. 14   Pomeriggio danzante  ore 15 -     organ. Volpiano in Festa   – sala Polivalente

giov. 18  Passeggiata alla Consolata – partenza ore 15 da P.za Madonna con guida  seguirà  cena   – organ. Unitre

ven. 19  Spettacolo teatrale  UN VENTO DI POTERE    ore 21 sala Polivalente – organ.  Libera

sab. 20  Serata danzante  ore 21 -  organ. Volpiano in Festa  -sala Polivalente

dom. 21  Concerto  Ist. Lessona – sala Polivalente ore 21

dom. 21   Raccolta di  vecchi occhiali  - sagrato della Chiesa Parrocchiale  a cura del Lions

lun. 22  Consiglio Comunale – sala Polivalente  ore 20,30

merc. 24  – Proiezione in sala Polivalente  ore 21

giov. 25  Manifestazione   RICORRENZA 25 APRILE -  corteo al Parco della Rimembranza con Autorità e Associazioni -ore 10,30 Messa,  Canti e poesie  dei ragazzi delle Scuole Medie  c/ Pal. Oliveri

dom. 28  Corso fiorito -  vie cittadine – dal mattino  organ. Volpiano in Festa

dom.28  Saggio d Teatro del laboratorio Arcobaleno dell’Unitre c/ Anni Azzurri ore 15,30

dom. 28  inaugurazione  Mostra  ” VOLPIANO IN TERRE DI FRUTTUARIA”  ore 16,30 Chiesa della Confraternita    -  organ. Proloco  con quadri Hobby Art  -  foto e mappe Arch. Luciano Viola APERTA FINO AL 5 MAGGIO – consultare gli orari

lun.. 29 Mostra modellismo  presso sala Polivalente   organ. ProLoco  e Comune di Volpiano  – riservato alle scuole – aperta fino al 5 maggio – consultare gli orari

I diciotto principi del Dalai Lama

lunedì 1 aprile 2013

I 18 PRINCIPI DEL DALAI LAMA

1 Tieni sempre conto del fatto che un grande amore e dei grandi risultati comportano un grande rischio.

2 Quando perdi, non perdere la lezione.

3 Segui sempre le 3 “R”: Rispetto per te stesso, Rispetto per gli altri, Responsabilità per le tue azioni.

4 Ricorda che non ottenere quel che si vuole può essere talvolta un meraviglioso colpo di fortuna.

5 Impara le regole, affinché tu possa infrangerle in modo appropriato.

6 Non permettere che una piccola disputa danneggi una grande amicizia.

7 Quando ti accorgi di aver commesso un errore, fai immediatamente qualcosa per correggerlo.

8 Trascorri un po’ di tempo da solo ogni giorno.

9 Apri le braccia al cambiamento, ma non lasciar andare i tuoi valori.

10 Ricorda che talvolta il silenzio è la migliore risposta.

11 Vivi una buona, onorevole vita, di modo che, quando ci ripenserai da vecchio, potrai godertela una seconda volta.

12 Un’atmosfera amorevole nella tua casa dev’essere il fondamento della tua vita.

13 Quando ti trovi in disaccordo con le persone a te care, affronta soltanto il problema attuale, senza tirare in ballo il passato.

14 Condividi la tua conoscenza. E’ un modo di raggiungere l’immortalità.

15 Sii gentile con la Terra.

16 Almeno una volta l’anno, vai in un posto dove non sei mai stato prima.

17 Ricorda che il miglior rapporto è quello in cui ci si ama di più di quanto si abbia bisogno l’uno dell’altro.

18 Giudica il tuo successo in relazione a ciò a cui hai dovuto rinunciare per ottenerlo.

(Dalai Lama)

Se avete un momento da dedicarVi, riflettete su questi  saggi principi.

Franca

Un augurio per Papa Francesco

lunedì 1 aprile 2013

Vorrei condividere con Voi  questa poesia che Suor Petra, una suora medico, delle suore di San Giuseppe, missionaria in Africa, mi ha inviato e che ho trovato, nella sua semplicità, preziosa e carica di emozione e di speranza.
Franca Furbatto.

Carissimi Amici, se avessi le capacità poetiche di Rodari comincerei una filastrocca così:

Papa Francesco: "Uscire da fede stanca e abitudinaria"

“Che simpatico quel camino,
lungo lungo, stretto stretto
che ha fumato sopra il tetto…”
Poi magari continuerei scrivendo:
“Da lontano e da vicino
tutti guardavano il camino
e quel fumo bianco, bianco
sembrò una carezza su chi é stanco.
Poi con molta emozione
tutto il mondo guardò al balcone
ed un nuovo Poverello ci parlò
come un fratello.
Per prima cosa, senza esitare,
ci ha chiesto di pregare,
tutti uniti di pregare
per chi nessuno può scordare:
per il Papa Benedetto
che a lui di certo pensa con affetto.
“Presto regalaci una benedizione!”
pare il popolo chiedere da sotto il balcone!
Ma, sorpresa, lui che fa?…
Sposta il nostro sguardo molto più in là,
là, alla Fonte di ogni dono,
perché insieme per lui chiediamo
sul suo capo una Grande Mano,
la Gran Mano del Signore
che lo ha scelto come Pastore.
Va, Francesco, a predicare
come il Vangelo ci comanda di amare:
di amre in povertà,
con mitezza e semplicità,
di amare con coraggio
lungo tutto il nostro viaggio,
Tu, compagno di Gesù,
ci aiuterai di certo a guardare di più
non al nostro piccolo io,
ma alla maggiore gloria di Dio!”

Quante situazioni delicate, dure, difficili il nostro Papa ha da affrontare…. Pensando al suo amore per la Madonna, aggiungerei alla filastrocca una strofa finale:

“Sia Maria, la tua amata stella,
ogni mattina, a prepararti una scodella
di forza e consolazione
anche quando tuonasse un cannone.
Va, Francesco, in pace e bene:
chi in Lui Spera niente teme….”

Al di là delle rime, un grande grazie allo Spirito Santo che, di certo anche per intercessione di San Giuseppe, Patrono della Chiesa Universale, ci ha dato questo Papa.
Alla guida e custodia del Falegname di Nazareth più che mai lo affidiamo, affinchè possa stanarci, spronarci e aiutarci a costruire nella Chiesa una tavola grande e aperta
a tutti, in semplicità!

Suor Petra